Oculus Rift in arrivo. Cambierà il mondo?

oculus rift realtà virtualeQuello che stà per succedere ha dell’incredibile ma in pochi ancora ne sono a conoscenza. Di sicuro molti tra voi avranno già sentito parlare di Oculus Rift, dato che oramai sono anni circolano sempre nuove notizie. Ma dopo che la società è stata interamente acquistato da Facebook l’interesse è salito alle stelle ed il progetto è divenuto una certezza.

In questo articolo non andro nei particolari dei dettagli tecnici,  statistiche e numeri vari. Ne farò una comparazione tra Oculus ed il Morpheus di Sony. Insomma questa non è la recensione di oculus rift ma un articolo in cui vi parlerò piuttosto di quello che possiamo aspettarci da Oculus Rift e del perchè in molti credono che cambierà il mondo (intero) e non soltanto il mondo dei videogiochi!

Ad oggi sono state rilasciate già due versione di Oculus per sviluppatori. L’ultima la DK2 presenta numerosi miglioramenti rispetto alla precedente, con una risoluzione di 1920×1080 (960 x 1080 per occhio) e un tempo di risposta bassissimo. Mentre non si sa ancora in che risoluzione sarà la prima versione per consumatori anche se ci si aspetta un bel 2560×1440. Ci sarebbe tantissimo da dire ma di recensioni tecniche su oculus ne troverete a migliaia su internet e molte anche su youtube quindi cercherò di non dilungarmi troppo e di andare al dunque.

In pochi sono già riusciti a mettere mano sulla versione DK2 e quello che sembra sorprendere di più chi non ha mai provato Oculus è l’entusismo con cui costoro ne parlano. Ebbene, io sono uno dei pochi fortunati che ha già provato Oculus Rift, e quindi vi dirò cosa penso in modo che capiate esattamente cosa sta per avvenire.

Per avere un idea delle differenti risoluzioni e di come esse possono apparire all’occhio umano date un occhiata alla pagina del simulatore oculus mentre se volete informazioni certe oppure desiderate ordinare l’attuale versione DK2, questo è il sito ufficiale.

Oculus Rift vi porta lettaralmente in un altro mondo! Certo si vedono dei pixel (tipo una piccola ragnatela davanti all’immagine) a causa della definizione ancora non eccelsa, ma dopo un po’ questi si dimenticano. C’è una webcam che registra i movimenti del nostro volto e fa si che essi corrispondano a gli effettivi movimenti nel mondo di gioco.

La visione attraverso il visore è in VERO 3d, non quello che vediamo al cinema per intenderci… ma un 3d basato su due immagini reali, una per occhio proprio come avviene nella realtà. Ed abbiamo un campo di visione di 100gradi che non saranno i circa 160-180  a cui siamo abituati in questa realtà ma sono sufficienti per farci abituare molto velocemente a quella nuova! E vi assicuro che dopo un po’ si ha l’effettiva sensazione di essere in una nuova realtà. Bastano pochi minuti di utilizzo e quando poi si torna nel mondo “vero” ci si sente strani, come se non si fosse più certi di quale debba essere la realtà migliore o più autentica.

Oculus ci permette di entrare letteralmente nel mondo dei videogiochi e con molte probabilità ci permetterà di vedere film come spettatori attivi e partecipi. Cambierà letteralmente il cinema ed il mondo dei videogiochi ma io credo che la cosa non finisca semplicemente qui.

Si perchè entro i prossimo 5 anni probabilmente verrà rilasciata una versione di Oculus Rift a 4k, con la telecamera ad infrarossi in grado di rilevare anche i movimenti della retina e nel frattempo saranno anche state create numerose addon per l’oculus al fine di registrare i movimenti anche di braccia e gambe riproducendoli nei videogiochi.

Avete presente cosa ciò potrebbe significare? Immaginate un bambino che gioca a GTA7. Entra in un mondo in cui di fatto la realtà esterna è riprodotta fedelmente ed il suo cervello la interpreta come reale al 100%. Tuttavia in quel mondo può rubare, uccidere, fare del male gratuito etc.

Come si comporterà quando tornerà in questo?!

Questa è solo una delle domande che vorrei tutti ci ponessimo. Perchè in realtà Oculus potrà essere usato per un infinità di progetti come quelli scientifici e militari, aiutando dunque l’umanità a crescere ed automigliorarsi simulando esperienze ed eliminando i rischi connessi al possibile fallimento di tali esperienze.

Tuttavia il rischio maggiore resta uno: ovvero quello di non riuscire più a discernere in quale realtà stiamo vivendo e quali regole si applicano a ciascuna realtà. Insomma c’è il rischio di fare confusione tra i mondi e allora si che ci sarebbe il caos!

Voi cosa ne pensate? Siete positivi o pessimisti?

Ps: La data di rilascio ufficiale di Oculus Rift non è stata ancora resa pubblica ma pare che da aprile 2015 saranno messi in commercio i primi modelli della versione per consumatori, riservati però solo a pochi utenti selezionati. Probabilmente la commercializzazione ufficiale avverà nell’autunno del 2015.

Se già usi o conosci il sito appena recensito ma sei alla ricerca di valide alternative (GRATUITE) per rimorchiare facile e fare nuove conoscenze in rete clicca qui e meravigliati!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *