Tiscali? Tutto quello che DEVI SAPERE su Tiscali.it!

Tiscali - Tiscali.itTiscali è un noto portale italiano (secondo soltanto a Libero e Virgilio) di cui avrete, quasi certamente, già sentito parlare.

Quello che va però immediatamente precisato è che con questo nome (“Tiscali”) non si fa esclusivo riferimento al portale web (raggiungibile all’indirizzo Tiscali.it), ma esso viene spesso usato anche in riferimento ad un azienza vera e proria ed ai servizi da essa offerti.

Tiscali è infatti una società italiana operante nel settore delle telecomunicazioni già dal 1998 (il nome Tiscali è relativo ad un celebre monte sardo). Fu fondata proprio nel 1998 a Cagliari da Renato Soru, quando successivamente alla deregolamentazione del mercato italiano relativo alla telefonia, esso (il mercato della telefonia) apparve immediatamente appetibile ai primi operatori privati.

Da marzo del 1999 Tiscali ha iniziato ad offrire gratuitamente l’accesso ad internet tramite la sua storica offerta denominata “Tiscali Free Net”. Questa mossa fu sorprendende ,ed allo stesso tempo spiazzante, per molti provider italiani che invece richiedevano costi anche abbastanza elevati per la fornitura del loro servizio (ve lo ricordate Mclink?) e che furono a quel punto obbligati a seguire le orme di Tiscali (o a ridurre drasticamente i prezzi). Ciò favorì senza ombra di dubbio la diffusione di internet su larga scala all’interno del territorio italiano. Sempre nel 1999 la società viene quotata in borsa (quella italiana e francese) e da allora Tiscali.it ha avuto una costante e proficua evoluzione (con alti e bassi ed alcuni stravolgimenti per quel che riguarda l’amministrazione e la direzione della società) sino ad arrivare ai giorni nostri dove (portale a parte) continua a offrire servizi a milioni di utenti in tutta Italia.

Tiscali fu intatti la prima azienda italiana ad introdurre la preselezione dell’operatore e ad offrire un servizio di chiamate gratuite via internet sfruttando la tecnologia voip grazie ad un programma allora chiamato “Voispring” (poi ribattezzato “NetPhone”). Dobbiamo tuttavia precisare che bisognava utilizzare la connessione Tiscali per usufruire di questo software. Dal 2000 al 2003 Tiscali tentò una rapida espansione attraverso l’acquisizione di altre aziende europee operanti principalmente in Francia ed in Olanda nel tentativo di diventare un provider di servizi web e di telefonia noto e riconosciuto in tutta europa.

Da segnalare anche la storica “Tiscali Tv” lanciata nel 2007 e sospesa già nel 2008 che voleva fornire un servizio di televisione on demand agli abbonati adsl di Tiscali.it (ad oggi il video on demand tramite web è ancora disponibile in Italia sono con Alice e Fastweb).

Tiscali oggi offre servizi di accesso a internet (quindi adsl e connessioni in fibra ottica) e servizi di telefonia mobile (appoggiandosi alla rete Tim) ma è molto noto al grande pubblico principalmente grazie al suo portale web molto ricco e articolato, il quale offre anche numerosi servizi gratuiti.

Cerchiamo quindi di capire cosa è possibile trovare sul portale di Tiscali.it e se valga o meno la pena utilizzarlo.

Per prima cosa (come avviene in tutti i rincipali portali italiani) ci sono le notizie, divise ovviamente per settori di argomentazioni e tematiche rilevanti (come ad esempio: “cronaca”, “economia”, “politica”, “motori”, “scienze”, “attualità”, “giochi”etc etc etc). Dopodichè troviamo un canale dedicato ai giochi, un servizio gratuito di casella webmail, un servizio annunci del tipo “cerco e trovo”, la possibilità di crearsi un blog personale, di chattare pubblicamente, di usare il forum pubblico, di utilizzare il servizio “tiscali fax” (per ricevere ed inviare fax online). I rimanenti servizi riguardano la gestione dell’abbonamento mobile e/o adsl e la possibilità di acquistare e gestire uno spazio hosting. Da segnalare la presenza di un motore di ricerca che, esattamente come avviene per Virgilio.it, si appoggia a Google.

Conclusioni: Tiscali.it è uno dei più famosi portali italiani (meno giovane di Virgilio ma altrettanto importante storicamente). Offre ai suoi utenti numerosi servizi gratuiti, tutti perfettamente funzionali ed azzeccati. Peccato per la mancanza di una vera e propria community (come la Digiland di Virgilio). Per il resto c’è ben poco da aggiungere. Voto: 8.

Tiscali - Tiscali.itTiscali è un noto portale italiano (secondo soltanto a Libero e Virgilio) di cui avrete, quasi certamente, già sentito parlare. Quello che va però immediatamente precisato è che con questo nome ("Tiscali") non si fa esclusivo riferimento al portale web (raggiungibile all'indirizzo Tiscali.it), ma esso viene spesso usato anche in riferimento ad un azienza vera e proria ed ai servizi da essa offerti. Tiscali è infatti una società italiana operante nel settore delle telecomunicazioni già dal 1998 (il nome Tiscali è relativo ad un celebre monte sardo). Fu fondata proprio nel 1998 a Cagliari da Renato Soru, quando successivamente alla deregolamentazione del mercato italiano relativo alla telefonia, esso (il mercato della telefonia) apparve immediatamente appetibile ai primi operatori privati. Da marzo del 1999 Tiscali ha iniziato ad offrire gratuitamente l'accesso ad internet tramite la sua storica offerta denominata "Tiscali Free Net". Questa mossa fu sorprendende ,ed allo stesso tempo spiazzante, per molti provider italiani che invece richiedevano costi anche abbastanza elevati per la fornitura del loro servizio (ve lo ricordate Mclink?) e che furono a quel punto obbligati a seguire le orme di Tiscali (o a ridurre drasticamente i prezzi). Ciò favorì senza ombra di dubbio la diffusione di internet su larga scala all'interno del territorio italiano. Sempre nel 1999 la società viene quotata in borsa (quella italiana e francese) e da allora Tiscali.it ha avuto una costante e proficua evoluzione (con alti e bassi ed alcuni stravolgimenti per quel che riguarda l'amministrazione e la direzione della società) sino ad arrivare ai giorni nostri dove (portale a parte) continua a offrire servizi a milioni di utenti in tutta Italia. Tiscali fu intatti la prima azienda italiana ad introdurre la preselezione dell'operatore e ad offrire un servizio di chiamate gratuite via internet sfruttando la tecnologia voip grazie ad un programma allora chiamato "Voispring" (poi ribattezzato "NetPhone"). Dobbiamo tuttavia precisare che bisognava utilizzare la connessione Tiscali per usufruire di questo software. Dal 2000 al 2003 Tiscali tentò una rapida espansione attraverso l'acquisizione di altre aziende europee operanti principalmente in Francia ed in Olanda nel tentativo di diventare un provider di servizi web e di telefonia noto e riconosciuto in tutta europa. Da segnalare anche la storica "Tiscali Tv" lanciata nel 2007 e sospesa già nel 2008 che voleva fornire un servizio di televisione on demand agli abbonati adsl di Tiscali.it (ad oggi il video on demand tramite web è ancora disponibile in Italia sono con Alice e Fastweb). Tiscali oggi offre servizi di accesso a internet (quindi adsl e connessioni in fibra ottica) e servizi di telefonia mobile (appoggiandosi alla rete Tim) ma è molto noto al grande pubblico principalmente grazie al suo portale web molto ricco e articolato, il quale offre anche numerosi servizi gratuiti. Cerchiamo quindi di capire cosa è possibile trovare sul portale di Tiscali.it e se valga o meno la pena utilizzarlo. Per prima cosa (come avviene in tutti i rincipali portali italiani) ci sono le notizie, divise ovviamente per settori di argomentazioni e tematiche rilevanti (come ad esempio: "cronaca", "economia", "politica", "motori", "scienze", "attualità", "giochi"etc etc etc). Dopodichè troviamo un canale dedicato ai giochi, un servizio gratuito di casella webmail, un servizio annunci del tipo "cerco e trovo", la possibilità di crearsi un blog personale, di chattare pubblicamente, di usare il forum pubblico, di utilizzare il servizio "tiscali fax" (per ricevere ed inviare fax online). I rimanenti servizi riguardano la gestione dell'abbonamento mobile e/o adsl e la possibilità di acquistare e gestire uno spazio hosting. Da segnalare la presenza di un motore di ricerca che, esattamente come avviene per Virgilio.it, si appoggia a Google. Conclusioni: Tiscali.it è uno dei più famosi portali italiani (meno giovane di Virgilio ma altrettanto importante storicamente). Offre ai suoi utenti numerosi servizi gratuiti, tutti perfettamente funzionali ed azzeccati. Peccato per la mancanza di una vera e propria community (come la Digiland di Virgilio). Per il resto c'è ben poco da aggiungere. Voto: 8. [wp-rater]

Vota questo articolo:


Valutazione: 2.3/5 (21 voti)

Se già usi o conosci il sito appena recensito ma sei alla ricerca di valide alternative (GRATUITE) per rimorchiare facile e fare nuove conoscenze in rete clicca qui e meravigliati!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *