Come creare un portafoglio Bitcoin. Guida pratica semplificata!

come creare un portafoglio bitcoinIn questo post ti spiegherò in maniera semplice, precisa e dettagliata come creare un portafoglio Bitcoin che sia davvero sicuro e facile per te da amministrare. Avere un portafoglio Btc è il primo passo, assolutamente necessario, per investire in Bitcoin.

Prima di tutto cominciamo col dire che un portafoglio Bitcoin è composto da due codici:

  • un indirizzo Bitcoin pubblico
  • una chiave privata

Se perdi o dimentichi il tuo indirizzo Bitcoin potrai comunque ricavarlo usando la tua chiave privata (o private key) mentre se dimentichi la chiave privata non c’è nulla che tu possa fare: perderai l’accesso al tuo wallet bitcoin e tutti i Bitcoin in esso contenuti.

Ma vediamo meglio in cosa consistono esattamente questi 2 codici che compongono il portafoglio Bitcoin.

Il codice alfanumerico pubblico è il tuo indirizzo Bitcoin ed è come se fosse il tuo IBAN bancario che ti serve per ricevere pagamenti. Mentre il secondo codice alfanumerico viene chiamato private key (o chiave privata) ed è come se fosse la password del tuo “conto bancario” senza la quale non puoi accedere al conto e quindi non puoi nemmeno spendere i tuoi bitcoin.

Ovviamente parlo di conto bancario solo a titolo esemplificativo per rendere più comprensibile il concetto a chi sente parlare di Bitcoin per la prima volta, ma in realtà col Bitcoin le banche non c’entrano assolutamente nulla. Anzi, uno dei maggiori punti di forza del Bitcoin (che ha certamente contribuito molto nel decretare il suo crescente successo) è proprio il fatto che con Bitcoin si possono inviare pagamenti quasi immediati e sicuri in tutto il mondo senza che ci siano le banche di mezzo a fare da intermediarie convalidando o rifiutando le transazioni avvenute.

Un portafoglio Bitcoin (chiamato anche Bitcoin wallet) può essere ottenuto sostanzialmente in 4 modi differenti, ma ciascuno metodo vanta un differente livello di sicurezza ed usabilità. Quindi prima di sceglierne uno devi anche valutare se vuoi dare priorità alla semplicità di utilizzo o se preferisci dare priorità alla sicurezza ovvero non correre assolutamente alcun rischio evitando che qualcuno possa un giorno derubarti dei tuoi Bitcoin.

Puoi creare un portafoglio Bitcoin nei seguenti modi:

  1. usando un servizio online che ti fornisca un online wallet in maniera automatica e senza che tu debba fare praticamente nulla
  2. scaricando un software wallet di Bitcoin ovvero un programma pensato apposta per creare e controllare portafogli Bitcoin
  3. comprando un hardwallet ovvero un dispositivo elettronico che ti permette di interfacciarti al tuo indirizzo bitcoin e di gestirlo
  4. creando un paper wallet di Bitcoin ovvero un portafoglio cartaceo di Bitcoin

coinbase walletIl metodo numero 1:  è probabilmente il più semplice da utilizzare ed è infatti tra quelli maggiormente diffusi. Sostanzialmente ci si registra a siti come Coinbase o Kraken e si ottiene un portafoglio bitcoin che possiamo usare per riceve o inviare pagamenti in bitcoin. Questo metodo è il meno sicuro in assoluto perchè la nostra chiave privata rimane nelle mani dei gestori del sito e non ci viene neppure comunicata. Ci sono delle eccezioni ovvero siti che ci comunicano anche la chiave privata ma il concetto non cambia perchè qualora il sito (che sostanzialmente funziona da interfaccia tra noi ed il nostro bitcoin wallet) dovesse venire hackerato gli hacker potrebbero sottrarre le nostre chiavi private dai server del sito stesso o utilizzare altre tecniche piuttosto evolute per farci credere di essere il sito e quando vi accediamo svuotare il nostro portafoglio Bitcoin!

 

bitcoin core portafoglioIl metodo numero 2: consiste nello scaricare un software che creerà per te un portafoglio bitcoin (o più di uno) e ti semplificherà le operazioni di gestione grazie ad un interfaccia grafica di facile comprensione. Alcuni dei software wallet di Bitcoin più conosciuti sono Electrum, Armory ed il famoso Bitcoin Core. Non mi soffermerò adesso nell’elencare le differenze tecniche tra questi software wallet ed il perchè alcuni siano più sicuri di altri, ma diciamo che in questo caso la nostra chiave privata ci viene sempre comunicata quindi noi siamo effettivamente in possesso del portafoglio bitcoin che abbiamo creato attraverso il software. Sebbene il metodo numero 2 sia chiaramente più sicuro del metodo numero 1, esso presenta comunque notevoli rischi per via di malware e virus sempre più sofisticati che potrebbero sfruttare le vulnerabilità del nostro pc o dei software stessi per hackerare i nostri portafogli Bitcoin.

 

ledger nano s hardware portafoglio bitcoinIl metodo numero 3: consiste nell’acquistare un hardware wallet ovvero un dispositivo elettronico creato appositamente per permetterci di amministrare un portafoglio bitcoin limitando al minimo i rischi che la nostra chiave privata sia compromessa. Di fatto questi hardware wallet criptano la nostra chiave privata al loro interno e la proteggono da occhi indiscreti, permettendoci allo stesso tempo di usarla per inviare Bitcoin e accedere al nostro portafoglio Bitcoin. Alcuni degli hardware wallet più conosciuti oggi sono il Nano Ledger S e il Trezor wallet. Sebbene questi wallet vengano oggi considerati molti sicuri di fatto non lo sono al 100%. Sono state scoperte alcune vulnerabilità (prontamente fixate dai produttori con aggiornamenti del firmware) e di nuove ne verranno quasi certamente scoperte in futuro. Oggi è improbabile che il vostro hardware wallet venga hackerato, tuttavia la tecnologia si evolve rapidamente e gli hacker informatici anche quindi per quanto sicuro non ci dimentichiamo che un hardware wallet è un dispositivo elettronico e come tale esso può essere potenzialmente violato.

 

paper wallet bitcoinIl metodo numero 4: è quello in apparenza più “primitivo” ma a secondo il parere di molti, me compreso, il più sicuro di tutti! Questo metodo consiste nell’utilizzare un tool che ha il codice sorgente di dominio pubblico (e quindi è verificato e sicuro) per creare un cosiddetto paper wallet ovvero un portafoglio cartaceo di Bitcoin. Poi ovviamente bisogna stamparlo nascondendolo in un luogo sicuro. Ma cosa accadrebbe se qualcuno scoprisse il luogo dove abbiamo nascosto il nostro paper wallet (ovvero il foglio su cui è scritta la nostra chiave privata)? Dipende. Perchè usando questo metodo esiste anche la possibilità di aggiungere una password al nostro portafoglio Bitcoin e quindi chiunque volesse accedere al nostro portafoglio bitcoin dovrebbe necessariamente conoscere oltre alla nostra chiave privata, anche la nostra password! Questo metodo è il più sicuro tra tutti per evidenti ragioni. Prima di tutto non prevede nessuno strumento elettronico (ne software e ne hardware) e quindi non esiste alcun modo per hackerare la nostra chiave privata a meno che qualcuno non riesca a violare l’intero sistema di criptaggio del Bitcoin (e le probabilità che questo accada sono prossime allo zero assoluto per questioni matematiche non vado ad approfondire adesso). Poi anche qualora qualcuno trovasse il nostro paper wallet e provasse ad utilizzare la nostra chiave privata per derubarci… essa semplicemente non funzionerebbe se il malintenzionato non disponesse anche delle nostra password (e quella ti consiglio di non scriverla da nessuna parte ma di tenertela semplicemente stampata nel cervello).

Ma quindi quale è il metodo migliore per creare un portafoglio Bitcoin?

A mio avviso il metodo migliore è quello più sicuro dato che nel mondo delle criptovalute la sicurezza è l’elemento in assoluto più importante e gli hacker sono sempre in agguato riuscendo spesso a compiere furti che hanno dell’incredibile. Quindi il metodo migliore è sicuramente il metodo numero 4!

Come è facile intuire questo metodo se utilizzato nel modo corretto ti assicura in maniera quasi assoluta che nessuno potrà mai sottrarti i tuoi bitcoin. Ecco perchè sebbene appaia come il metodo più primitivo tra tutti, in quanto fa uso di un semplice pezzo di carta su cui c’è scritta la tua chiave privata ed il tuo indirizzo bitcoin… io lo consiglio fortemente a tutti!

Ci sono numerosi tool online per generare un paper wallet e ti basterà digitare “paper wallet” su google per trovarne diversi. Io ho trovato molto comodo e facile da usare PortafoglioBitcoin.org ovvero un tool totalmente in italiano molto semplice da usare che divide il processo di creazione del wallet Bitcoin in 3 fasi e fornisce istruzioni precise utili a capire cosa si sta facendo esattamente. Questo tool si dimostra molto sicuro e volendo è persino possibile salvare la pagina e lanciarla direttamente dal nostro pc (così da avere una sicurezza ancora maggiore).

Usare questo tool è davvero semplicissimo: basta collegarsi a https://www.portafogliobitcoin.org e seguire le istruzioni in italiano finchè non arriviamo ad una pagina come questa qui in basso…

creare portafoglio bitcoin cartaceo paper wallet

Come puoi vedere sulla suddetta pagina ti viene fornito sia il tuo indirizzo Bitcoin che la tua chiave privata, mentre la password che hai scelto rimane nascosta per questioni di sicurezza (quindi assicurati di ricordarla o non potrai più disporre dei tuoi bitcoin). Raggiunta questa pagina ti basterà cliccare su “print” per stampare il tuo bitcoin paper wallet. A questo punto tutto ciò che dovrai fare sarà nascondere il tuo portafoglio cartaceo appena stampato in un posto sicuro e potrai stare tranquillo che così facendo, nessuno accederà mai ai tuoi bitcoin.

Questo metodo è il più sicuro perchè la tua chiave privata oltre ad essere criptata con una password è conservata fuori dal web.

Essendo scritta su un pezzo di carta nessun hacker può hackerare il tuo pc o qualche server per rubartela. Un ladro potrebbe trovare il posto in cui l’hai nascosta certo, ma senza la password non potrebbe comunque usarla… quindi la sicurezza di questo metodo è davvero altissima!

Ma una volta creato il tuo portafoglio cartaceo di Bitcoin (altamente sicuro) qual’è il prossimo passo da compiere se vuoi investire in Bitcoin?

Il prossimo passo per realizzare il tuo primo investimento in Bitcoin è quello di comprare Bitcoin e poi di inviare i Bitcoin che hai comprato al tuo indirizzo Bitcoin. In questo modo i bitcoin da te acquistati finiranno nel tuo portafoglio Bitcoin e saranno al sicuro.

Nel prossimo post parlerò proprio di come fare a comprare Bitcoin e di come inviarli al tuo portafoglio Bitcoin!

5 (100%) 1 vote

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *